Numeri

Lettura tarocchi di Marsiglia

Lettura tarocchi

La lettura dei tarocchi è orientata a conoscere se stessi: attraverso infatti la previsione futura negli ambiti dell’amore, del lavoro e della fortuna, il cartomante ci guida a riconoscere i nostri limiti e i nostri errori e a correggere il tiro nelle scelte che stiamo considerando.

Puoi approfondire l’argomento anche nella pagina dei tarocchi.

In questa sede ci occuperemo di approfondire la conoscenza dei tarocchi di Marsiglia attraverso la divinazione dei simboli rappresentati nelle singole carte.

Indice

  1. Tarocchi un mondo affasciante
  2. I tarocchi Marsigliesi: i più utilizzate nella lettura tarocchi
  3. Gli arcani Maggiori
  4. Gli arcani Minori
  5. Significato dei semi negli arcani minori
  6. Il cartomante e i consulti di cartomanzia
    1. Frequenza dei consulti
    2. Consulti più frequenti

Tarocchi mondo affascinante

I Tarocchi mondo affascinante e ammantato di mistero: infatti sin dall’ antichità l’uomo è stato affascinato dalle Arti Divinatorie ed ha sempre cercato un modo per conoscere la propria sorte, il proprio futuro il proprio destino.

Già da secoli prima della venuta di Cristo ci si rivolgeva al Sacerdote, al Mago, al Vate, i quali attraverso riti, premonizioni, oppure pratiche come la lettura di viscere degli animali, la lettura dei sassi, il volo degli uccelli o addirittura lo spostamento delle nuvole.

Erano le più grandi personalità a richiedere questi servizi per avere indicazioni su ciò che non ci sarebbe mai potuto sapere, sugli eventi più oscuri che potessero presentarsi al cospetto degli occhi umani, il Destino.

I tarocchi Marsigliesi: i più utilizzati nella lettura tarocchi.

Tarocchi Marsigliesi
Tarocchi di Marsiglia

La predizione del futuro, come anticipato, si basa sull’interpretazione dei simboli di un numero definito di carte e delle loro quasi infinite combinazioni e, non ultima alla sensibilità del cartomante esperto nella lettura tarocchi.

I tarocchi di Marsiglia sono composti da simboli detti arcani.

Il mazzo è composto da 78 arcani divise in 22 arcani maggiori e 56 arcani minori i quali sono suddivisi in 4 semi: coppe, denari, bastoni, spade.

Gli arcani maggiori

  1. Il Bagatto
  2. La Papessa
  3. L’Imperatrice
  4. L’imperatore
  5. Il Papa
  6. Gli Amanti
  7. Il Carro
  8. La Giustizia
  9. L’Eremita
  10. La Ruota Della Fortuna
  11. La Forza
  12. L’Appeso
  13. La Morte
  14. La Temperanza
  15. Il Diavolo
  16. La Torre
  17. Le Stelle
  18. La Luna
  19. Il Sole
  20. Il Giudizio
  21. Il Mondo
  22. Il Matto

Mentre per gli arcani minori vengono interpretati i semi e il relativo simbolo:

  • Bastoni
  • Coppe
  • Denari
  • Spade

Gli arcani minori ci consentono di esaminare gli aspetti quotidiani e personali della vita materiale, psichica o intellettuale.

Rimandano a diversi gradi delle nostre necessità, desideri, emozioni e pensieri.

Si suddividono in 40 carte numeriche che rappresentano la serie da 1 a 10 in ciascun Seme: Denari, Bastoni, Coppe, Spade.

Le altre 16 carte sono rappresentate da figure, dette anche “Trionfi” e sono quattro per ogni Seme: sono rispettivamente Paggio, Regina, Re, Cavaliere.

I quattro semi dei Tarocchi non si rispecchiano negli elementi dell’alchimia ne di altri sistemi.

Se si sceglie di utilizzare i Tarocchi come strumento di conoscenza dell’essere umano, si può parlare di corrispondenze tra i segni e i simboli degli Arcani Minori.

Se si osserva Il Mondo degli Arcani Maggiori, quattro animali o esseri circondano l’ovale azzurro al cui interno danza un personaggio femminile.

Sarebbe lecito pensare che i quattro elementi rappresentino quattro energie dell’essere umano diverse ma tutte quante necessarie unite dalla medesima coscienza.

I semi degli arcani minori

Arcani minori

La Spada, simbolo tradizionale del Verbo, è un’arma che viene forgiata, temperata e affilata, allo stesso modo si acuisce l’intelligenza; a esempio, mediante l’apprendimento del linguaggio.

Rappresenta l’energia intellettuale e corrisponde all’aquila dell’Arcano XXI, capace di elevarsi a grandi altezze, di adottare un punto di vista più elevato. Il suo elemento potrebbe essere l’aria.

La Coppa, simbolo del cristologico Graal, calice, strumento pienamente ricettivo, è un antico simbolo dell’amore.

Di conseguenza può rappresentare l’energia emozionale.

Corrisponde all’angelo dell’Arcano XXI , messaggero divino, il suo elemento di riferimento potrebbe essere l’acqua.

Il Denaro, viene ricevuto (minerale della terra) e forgiato (monete).

Allo stesso modo, il nostro corpo, viene forgiato dalle azione che compiamo, ma viene ricevuto così com’è una volta per tutte.

Così anche la Terra è un uno completo, ma viene modificato e sfruttato dai suoi abitanti.

Quindi al denaro si può attribuire la raffigurazione dell’energia materiale, delle necessità corporali, del territorio, delle questioni legate ai soldi (che altro non sono che nostro tempo, infine).

Corrisponde al bue/cavallo dell’Arcano XXI, e il suo elemento di riferimento potrebbe essere la terra.

Il Bastone, cresce spontaneamente, non lo si costruisce, ma lo si può lavorare.

Rappresenta la forza della natura che cresce, la potenza creativa e sessuale.

La sensazione che proviamo per qualcuno non si può inventare: il desiderio è una faccenda di attrazione, una persona ci piace o non ci piace.

La potenza sessuale on è un’energia che possiamo forgiare, ma possiamo canalizzarla.

Allo stesso modo l’attrazione che un artista prova nei confronti di una forma di espressione, il talento, sono elementi misteriosi, ma che si sviluppano tramite il lavoro.

Corrisponde al leone dell’Arcano XXI, combustibile naturale il suo elemento potrebbe essere il fuoco.

Il cartomante e i consulti di cartomanzia

E’ giusto sapere che, il cartomante ha il compito di capire quale sia il significato giusto da rivelare alla persona che si è rivolta a lui per il consulto, lo fa aiutandosi oltre che con la capacità acquisita con la pratica anche con la dote di empatia e di instaurare una certa intesa con chi ha di fronte ma anche al telefono, attraveso il dialogo e la conoscenza di aspetti della sua vita.

Secondo l’etica di questo sito vi raccomantiamo di eseguire piccole regole per affrontare una lettura tarocchi online.

Esiste una severa tradizione divinatoria che riporta una lunga lista di regole su quando si può fare il consulto di tarocchi, ma ai giorni nostri è difficoltoso, e a volte impossibile rispettarle tutte.

Occorre però osservare alcuni accorgimenti basilari.

Prima di tutto sia il cartomante che il consultante devono essere in uno stato psico-fisico ottimale, soprattutto il cartomante deve essere riposato, leggere i Tarocchi richiede molta energia e concentrazione ed è quindi importante che non sia troppo stanco o assonnato, in buona salute e con la mente libera da pensieri negativi, in poche parole se il cartomante sta attraversando un periodo che lo rende triste, depresso o con il morale a terra è meglio che non esegua consulti online.

Frequenza dei consulti

Non dimentichiamo che la frequenza dei consulti di cartomanzia è importantissima, molte persone abusano dei consulti facendo la stessa domanda o chiedendo la stessa cosa tutti i giorni o più volte al giorno, spesso sperando nella risposta desiderata,le carte sono in sintonia e vive, ad un certo punto smettono di parlare.

Le carte non rispondono se gli si chiede la stessa cosa troppe volte e finiscono per dare un risultato confuso e inesatto, creando molta confusione e sicuramente in questo modo non possono aiutare.
L’ideale è che passino almeno 30 giorni tra una una lettura tarocchi on line e un’ altra o almeno, vista la mutevolezza rapida di alcune situazion, che si verifichi un cambiamento importante nella questione posta ai Tarocchi, come un evento avverato.

Consulti più frequenti

Infine si può concedere consulti più frequenti solo, facendo uno strappo alla regola, con alcuni metodi di lettura e per le domande più semplici e immediate.

In questo modo si può effettuare il consulto anche dopo una settimana o dopo un giorno per domande veloci su eventi imminenti, ma non prima.

I mazzi utilizzati per la divinazione sono, conseguentemente alle varie culture che hanno attraversato, di vario tipo: i tarocchi Marsigliesi, I tarocchi di Besançon, I tarocchi del Mantegna ecc.

Quelli più utilizzati nella divinazione dei simboli e ai quali ci si riferisce quando si parla generalmente di lettura tarocchi sono i Tarocchi Marsigliesi.

Potete anche provare una lettura personalizzata con i tarocchi online.

Ci occuperemo pertanto di questa tipologia di Tarocchi, mentre se siete interessati a diversi tipo di mazzi potete far riferimento alla pagina di Wikipedia della lettura dei tarocchi.