Numeri

Che cos’è uno Sciamano? tutti i segreti dello Sciamanesimo.

la divinazione col pendolo

Molti di voi avranno appreso della notizia ‘scandalo’ della principessa Märtha Louise di Norvegia che ha sposato il suo sciamano: la notizia è stata riportata da tutte le più grandi testate giornalistiche dei maggiori quotidiani italiani.

Ma cos’è uno Sciamano ?

Uno sciamano è colui che pratica e professa la disciplina dello Sciamanesimo, quindi per capire quale figura carismatica abbia conquistato il cuore della principessa non possiamo fare altro che addentrarci nei segreti di questa disciplina esoterica che potrebbe concentrare i suoi concetti, presupposti e finalità nella frase:

Scopri come giungere al tuo Spirito Guida e al tuo Animale del Potere

Pronti per partire per questo viaggio alla scoperta delle tecniche sciamaniche allora!

Cos’è lo sciamanesimo?

Ovunque guardiamo nel mondo troviamo tracce dello sciamanesimo, la più antica disciplina spirituale conosciuta. I suoi simboli esteriori sono stati scoperti in Australia, nelle Americhe, in Africa, nell’Estremo Oriente, in Siberia e in gran parte dell’Europa, risalenti agli albori della storia. Pitture rupestri, antiche pietre scolpite, conchiglie dipinte e ornamenti personali ci danno scorci della vita e della pratica dello sciamano.

In molte parti del mondo queste antiche discipline sono ancora praticate, insegnate e tramandate oralmente, in un percorso spirituale antico, unito a strategie pratiche. È una via di rivelazione diretta, basata sulla natura, il che significa che ogni persona ha accesso al proprio Spirito Guida e agli spiriti necessari, senza bisogno di alcuna struttura gerarchica.

Sebbene alcune persone considerino lo sciamanesimo una religione, questa invece non ha dogmi, libri sacri o alcun insieme di regole o comandamenti. Infatti molti sciamani indigeni sono cattolici, ebrei, buddisti e praticanti di molte religioni diverse.

In definitiva lo sciamanesimo è lo studio e la pratica di accumulare, immagazzinare e utilizzare il potere per sospendere, influenzare e manipolare la realtà, allo scopo di guarire, profetizzare, divinare e impegnarsi in imprese soprannaturali.

Sciamano è una parola che significa colui che vede o penetra alla fonte, cioè che percepisce la natura fondamentale dell’universo e il suo quadro generale.

In tutto il mondo gli sciamani sono chiamati con molti nomi locali, tra cui stregone, guaritore o curandero, camminatore tra i mondi, sacerdote, trasformatore, psicopompo e così via. Gli sciamani possono ereditare il ruolo dai loro antenati, entrarvi sopravvivendo a un incidente o a una malattia, mostrare talento innato fin da bambini o semplicemente essere addestrati da un maestro.

Sia i maschi che le femmine possono essere sciamani e sono necessari molti anni di rigoroso apprendistato, con molte prove e iniziazioni. Sono in genere persone molto rispettate dalle loro comunità, dedite alla guarigione, alla divinazione o alla profezia di risultati futuri. Possono scegliere di entrare in stati alterati a piacimento per svolgere una varietà di funzioni e sono inoltre creatori di cerimonie, arte, danza, canti e pratiche di guarigione e possono prevedere accadimenti della natura.

Studiano e comunicano con piante, animali, elementi e il mondo degli spiriti. Sono eccellenti risolutori di problemi, diagnostici, psicologi, narratori, insegnanti e ipnotisti, perché erano i primi medici che sapevano quali piante potevano essere usate come medicamenti e indicavano ai cacciatori dove trovare la selvaggina. In questo articolo ti fornirò le indicazioni di alcune tecniche degli sciamani per migliorare il tuo benessere e scoprire il tuo Animale del Potere che ti darà forza nei momenti difficili.

Lo sciamano vive in aree remote del mondo e non nei centri urbani. Non è così facile per la maggior parte delle persone fare l’apprendista con un maestro sciamano tradizionale, però viaggiano molto per portare le loro conoscenze, ma apprendere le sue tecniche può essere un viaggio individuale soprattutto interiore.

Sebbene non siano necessariamente cresciuti in una comunità tribale e non abbiano fatto l’apprendistato per lunghi anni, molte persone con un grande talento stanno adottando la visione del mondo basata sulla natura sciamanica e alcuni hanno imparato molto sulla guarigione e altri aspetti di queste pratiche.

Uno dei motivi per cui questa antica abilità è ancora praticata è perché è efficace, la guarigione che può arrivare attraverso questo percorso è reale, armonizzando le cause del malessere e dell’inquietudine, riportando l’anima e lo spirito al giusto stato.

Oltre al canto e il sonoro del tamburo, pochi sciamani si avventureranno senza un sonaglio. La maggior parte delle culture in tutto il mondo possiede questi distintivi strumenti produttori di rumore, per aumentare il potere, chiamare gli Spiriti e guarire, ascoltando il loro suono. Il sonaglio è spesso costituito da una zucca essiccata o da un corpo sagomato di cuoio o legno fissato a un manico, il corpo cavo del sonaglio è riempito con piccole pietre, semi essiccati, perline o altri piccoli oggetti duri, in modo che quando viene scosso, emette un suono ad alta velocità. L’aspetto cerimoniale o rituale dello sciamanesimo è estremamente importante, perché è così che si manifestano i mondi interiori. Le cerimonie sciamaniche possono comportare il canto, la danza, il viaggio o l’incarnazione. Tali rituali servono sia a focalizzare la coscienza dell’individuo che a celebrare il potere e l’energia naturali a cui attingono tutti gli sciamani quando lavorano. Si tratta anche di riconoscere e onorare l’esistenza di una rete universale di vita che collega tutto.

Ma come si deve fare per attingere a questa energia delle tecniche sciamaniche?

Vediamo nella pratica le tecniche e le pratiche usate dai sciamani.

Fare e mantenere un santuario

Un “santuario” non è un luogo di culto per chi pratica lo sciamanesimo, è un modo per tenersi in contatto con il proprio essere interiore, per mantenere la tua connessione con lo Spirito, onorare gli antenati e gli alleati che fanno parte dell’universo sciamanico. I santuari sono le case degli spiriti e possono essere semplici o complessi come preferisci. Se sei abbastanza fortunato da vivere in campagna o avere un giardino, puoi creare un santuario naturale appendendo piccoli oggetti che rappresentano la tua vita personale su un albero o un cespuglio.

In molte parti del mondo troverai alberi con piccoli ritagli di stoffa legati, piccole bandiere colorate che rappresentano preghiere a coloro che hanno compiuto il viaggio nell’altro mondo. Gemme semipreziose, gioielli con un significato speciale, immagini scolpite nel legno, oggetti naturali trovati sulla spiaggia o lungo la strada possono rendere il tuo santuario un oggetto di bellezza e un punto focale per la tua pratica quotidiana.

I santuari interni sono altrettanto importanti. Molte persone hanno un santuario al centro spirituale della casa, che può essere una pietra del focolare o un camino, a seconda del tipo di edificio in cui vivi. Qui puoi creare un luogo che rappresenti le tue convinzioni e la tua dedizione. Ancora una volta, gli oggetti trovati o le sculture fatte da te o acquistati possono costituire un punto centrale. Se la tua particolare dedizione riguarda lo Spirito Guida dell’animale del potere, allora inserirai una o più immagini di questo o qualcosa che lo richiami, con la possibilità di accendere una candela davanti, per servire come punto di benvenuto per i tuoi Spiriti Aiutanti.

Alcune persone usano le carte dei tarocchi o dell’oracolo, che spesso includono rappresentazioni di singole figure del mito o della spiritualità.

Ma come si utilizza un santuario nello sciamanesimo ?

La cosa più importante di un santuario è l’uso che se ne ricava. Non ha senso passare il tempo a erigere una bella serie di statue o immagini se poi li trascuri. Idealmente, dovresti pregare o meditare con il tuo santuario ogni giorno, o almeno il più spesso possibile, accendere una candela o bruciare incenso. Ogni volta che ti prendi cura del tuo santuario, dovresti ricordare il motivo per cui lo hai creato e ricordare chi onora. A volte le persone creano santuari per motivi specifici: per ricordare loro una persona cara defunta o una particolare dedica o promessa che hanno fatto. Ma soprattutto fa’ che il tuo santuario sia un luogo di gioia e di accoglienza, dove chiunque entri nella tua casa possa percepirlo come un angolo dove vive il benessere. Pulisci, vesti e nutri sempre con amore il tuo santuario, perché è la sede dello spirito.

In sintonizzazione con i Guardiani delle sette direzioni 

Prima di iniziare qualsiasi azione con il tuo santuario, dovrai riconoscere tutto ciò che esiste nell’universo e mettersi in uno stato di connessione e chiarezza con esso.

Ovunque tu viva sul pianeta, puoi sintonizzarti con i Guardiani delle Sette Direzioni. La forma che possono assumere è qualcosa che solo tu puoi comprendere. Ci sono molte figure tradizionali associate alle direzioni, ma sono le manifestazioni spirituali del tuo stesso cuore, così come del luogo in cui ti trovi, che dovresti invocare quando ti giri in ciascuna delle direzioni.

Per prima cosa, considera i quattro punti cardinali: Nord, Sud, Est e Ovest. Poi le tre ulteriori direzioni essenziali: Sopra (il Mondo Superiore), Sotto (il Mondo Inferi) e Centro, dove il cuore della rete cosmica interseca il centro del tuo stesso essere.

Prima di fare qualsiasi meditazione di sintonizzazione sciamanica, riconosci queste sette direzioni cantando, anche mentalmente, o agitando un sonaglio nelle direzioni a turno, con canti di benvenuto per ciascuna direzione. Usa tutto ciò che ti viene in mente, anche se sono solo poche semplici parole. Cerca di allinearti con gli Spiriti che dimorano lì (può sembrare difficile ma rimarrai sorpreso dalla rapidità con cui ti ritroverai a diventare consapevole delle energie che ogni direzione contiene.

Fare un’offerta di guarigione con la cerimonia del fuoco

Tutte le culture sciamaniche hanno un modo per fare un’offerta agli spiriti per promuovere il benessere, per sbarazzarsi di sentimenti negativi o problemi indesiderati.

Il metodo più semplice è posizionare un oggetto che ritieni sacro sul santuario e invocare uno spirito specifico che conosci e di cui ti fidi per inviarti energie curative. Un altro metodo è accendere un piccolo fuoco e fare la tua offerta bruciando un biglietto scritto che porterà le tue aspirazioni o i tuoi problemi agli spiriti nell’aria. Più presti cura nel prepararlo, maggiore sarà la sua efficacia. Se lo desideri, puoi fare preghiere e canti per invitare alleati specifici. Tutti i fuochi possiedono il proprio spirito e, se adeguatamente richiesti, porteranno le tue speranze e i tuoi sogni nel posto appropriato.

Trovare il tuo Animale del Potere 

La nostra società ha imparato a diffidare dell’invisibile e dell’ignoto, e l’idea del viaggio extracorporeo e del contatto con gli spiriti spesso sembra bizzarra o spaventosa. La verità è che sciamani e visionari hanno parlato e si sono relazionati con esseri non fisici di questo tipo fin dall’antichità. Sciamani di ogni tradizione, dall’Australia al Nord America, dalla Siberia all’Europa, hanno tutti imparato ad ascoltare le voci dei loro aiutanti interiori, in qualunque forma o modo si manifestino, compresa quella degli Spiriti Guardiani dell’Animale del Potere.

Un tempo, l’umanità e il regno animale erano più strettamente imparentati rispetto a oggi, consentendo relazioni e comunicazioni tra le specie più strette. A poco a poco, le differenze sono diventate maggiori e i divari si sono ampliati. Da allora, gli sciamani hanno mantenuto aperte le vie di comunicazione, lavorando con le creature del mondo interiore sotto forma di animali, uccelli o pesci. Da questi hanno imparato ad adottare le abilità e talvolta le forme della creatura, prendendo in prestito la loro forza, rapidità, perspicacia e astuzia come aggiunte alle proprie vite e abilità.

È ancora comunemente ritenuto che ognuno abbia uno Spirito Guida fin dalla nascita. Questo essere assumerà spesso la forma di un animale e agirà come Guardiano che conduce sia nei regni interiori che nel mondo della manifestazione. Può assumere la forma di un compagno invisibile e nella forma di un essere animale, che rappresenta il bisogno dell’individuo. Quindi, se cerchi la vista acuta necessaria per avere una visione migliore di una situazione, potresti ritrovarti con un’aquila come tuo Animale del Potere; o se hai bisogno di forza e resistenza, un cervo o un orso possono entrare nella tua mente. Ciò che è chiaro è che non possiamo quasi mai cercare la creatura che più vorremmo avere; coloro che tentano questo spesso si trovano ad incontrare l’esatto opposto.

Come usare le tecniche degli sciamani per scoprire qual è il tuo Animale del potere?

Per capire qual è il tuo Animale del Potere, usato dallo Spirito Guardiano per trasmetterti la forza interiore che ti serve, trova una musica con un ritmo del tamburo, sarà l’onda portante della tua energia, cerca un posto tranquillo, in penombra, dove non sarai disturbato per qualche decina di minuti, quindi sdraiati sul pavimento o seduto, l’importante è essere a proprio agio. Segui il suono finché non ti lasci alle spalle il tuo normale stato di coscienza, fino ad entrare in un’altra realtà. Segui le immagini dello scenario che ne deriveranno, passivamente senza forzarle, immaginando di trovarti in un luogo della natura in cui ti senti particolarmente felice e allineato. Vedi dove portano le immagini e preparati ad accogliere il tuo Animale del Potere.

Mentre ascolti il ​​tamburo, inizia a scendere da un grande albero, che cresce non solo sopra la terra ma anche sotto di essa. Segui le radici dell’albero nei regni sottostanti. Può sembrare che vadano avanti per sempre, ma alla fine raggiungerai il fondo.

Ti accorgerai di un animale di qualche tipo che si fa strada verso di te. Può essere qualsiasi creatura, da un topo a un’aquila reale o un gatto selvatico, un orso, una farfalla. Qualunque esso sia, salutalo con amicizia e accoglilo. Solo se sembra minaccioso o aggressivo nei tuoi confronti dovresti mettere in dubbio la sua presenza.

Chiedigli: “Sei il mio animale del potere?” Se indica che non lo è, dovresti aspettare che appaia un’altra creatura. Spesso ne verrà più di uno, perché gli spiriti sono soprattutto curiosi, e questo all’inizio può confondere, ma se mantieni chiara la tua intenzione e indaghi su ogni animale, scoprirai rapidamente quale è destinato a te.

Una volta trovato, dovresti dedicare un po’ di tempo a conversare e raccontarli come ti senti e poi congedati dal tuo animale per tornare di nuovo, quando vorrai, per continuare il processo di interazione con il tuo nuovo aiutante e amico.  

Tutto questo può sembrare strano all’inizio, ma una volta che hai iniziato a lavorare con il tuo alleato, scoprirai presto che diventa una seconda natura esserne consapevoli. Qui, come con tutti gli aiutanti spirituali in qualunque forma scelgano di adottare, ora hai il tuo Animale Potente, un amico invisibile a cui puoi rivolgerti ogni volta che ne hai bisogno, esattamente come faresti con qualcuno di fidato nel mondo esterno.

Continua la pratica per migliorarti

Come abbiamo visto, lo sciamanesimo era, un tempo, una risposta umana a una spiritualità nascente. Per quanto frammentato, oggi continua ad esistere, radicato nel profondo delle menti inconsce delle persone in tutto il mondo e si possono vedere molti livelli di interesse ed esperienza.

Ci sono pochi luoghi al mondo in cui le antiche tradizioni sciamaniche non siano ancora attive o in fase di rinascita, con un aumento di interesse.

Non possiamo, nella maggior parte dei casi, entrare a far parte del tipo di società tradizionale in cui lo sciamanesimo è ancora praticato come in passato, sebbene alcune persone straordinarie e coraggiose siano state accettate con successo.

Lo sciamanesimo continuerà a funzionare nei tempi, nei luoghi e nelle condizioni della nostra cultura moderna, dove spesso mancano la connessione spirituale e la visione olistica, adeguandosi ed espandendo diverse radici. Persegui queste pratiche e ne riscontrerai benefici iniquivocabili.